L’età del bambino è un’età speciale della nostra vita, dove tutto è colorato e fantastico.
C’è però un momento di passaggio dall’età del bambino al nostro diventare grandi. In questo passaggio è come se attraversassimo una “Porta magica” in cui il nostro essere fanciulli scompare per lasciare il passo all’età adulta. È giusto così… se da adulti sapremo essere i difensori, i custodi, dell’infanzia, conservandola intatta nella sua fantasia e meraviglia.
Chi saprà fare questo, ovvero diventare adulto mantenendo però un cuore fanciullo, sarà benedetto e vivrà la sua vita da adulto come una vita ancora piena di meraviglia e scoperta continua di nuovi orizzonti e arcobaleni colorati, nella ricerca di un mondo d’amore e giustizia, dove il compito del noi “adulto” sarà quello di lottare per acquisire e difendere questi diritti.
Dov’è il nostro bambino interiore, come possiamo vederlo?
Io penso che basta scrutare nel nostro cuore, allentare le difese e, semplicemente, liberare il nostro bambino interiore perché possa giocare felice, ancora e ancora, come allora….